«Covid-19 sta insegnando che ognuno è al sicuro solo nel proprio cerchio con il raggio di 1 metro, ma proprio questo è il punto: non ci interessa niente che non sia direttamente una minaccia alla nostra persona, e chi se ne importa dei lacrimogeni sui bambini profughi o di qualunque altro dramma nel mondo. Niente ci interessa, niente ci riguarda se non ciò che entra nel nostro minuscolo cerchio di autonomia».

Stefano Massini a Piazza Pulita